Nuove etichette energetiche dal 2021: revisione delle classi di efficienza energetica per le sorgenti luminose

A partire dal mese di settembre 2021 entrano in vigore nuove etichette energetiche e vengono modificate le classi di efficienza energetica per le sorgenti luminose. Il tipo di consumo energetico verrà indicato con classi da A a G. Qui sotto un breve sunto di ciò che significa per voi tale innovazione e a cosa fare attenzione in futuro.

Cosa sono le etichette energetiche?

Le etichette indicanti il consumo energetico, dette anche etichette energetiche, vengono utilizzate nell’Unione Europea dal 1998. Le etichette sono un facile strumento di orientamento per la scelta e l’acquisto di prodotti ecologici e a basso consumo energetico. Inizialmente, solo le cosiddette „lampade elettriche per uso domestico“ avevano un’etichetta.

Cosa cambia con le nuove etichette energetiche?

Le modifiche ai regolamenti per le sorgenti luminose sono stabilite nei regolamenti (UE) EU 2019/2015 e 2021/340 (informazioni sul prodotto) oltre che EU 2019/2020 e 2021/341 (progettazione), sostituendo e integrando le norme precedenti. Si applicano a tutte le sorgenti luminose, compresi ad esempio luci LED o lampade con base.

Come „sorgenti luminose“ si intendono non solo le lampadine ( = fonti di illuminazione), ma tutti i tipi di lampada che non contengono lampadine rimovibili. In concreto:

  • Le lampade in cui sono incorporate sorgenti luminose rimovibili in modo non distruttivo sono considerate prodotti circostanti e non hanno etichette energetiche proprie; devono invece essere indicate le classi energetiche delle fonti di luce incorporate.
  • I dispositivi commercializzati separatamente, ad esempio i driver LED, in futuro devono presentare nuove informazioni sulla confezione.

  • Le lampade con presa nelle quali inserire una lampadina non hanno più obbligo di etichetta energetica.

Altre modifiche riguardano l’intercambiabilità delle sorgenti luminose, gli apparecchi di controllo dei prodotti circostanti e la loro classificazione, oltre all’inserimento delle sorgenti luminose con parametri ampliati nella nuova versione della banca dati EU [EPREL] (https://ec.europa.eu/info/energy-climate-change-environment/standards-tools-and-labels/products-labelling-rules-and-requirements/energy-label-and-ecodesign/product-database_de).

Il nuovo regolamento UE entra in vigore il 1° settembre 2021, e la classificazione deve essere visibile su tutti i prodotti interessati.

Come cambia la classificazione sul prodotto

Decadono le classi „+“ come A+++, A++ e A+. La classe di efficienza energetica verrà indicata con un codice colore e un’etichetta, compresa un’indicazione della scala.

Perché le classi di efficienza energetica sono state modificate?

Il nuovo regolamento prevede il riscaldamento delle classi energetiche. La nuova scala va da A a G. I requisiti necessari per ogni classe sono stati stilati in modo che le classi da A a C possano essere raggiunte in futuro. Ciò significa ad esempio che una fonte luminosa di classe energetica E sia ancora considerata di buona efficienza, ma anche che non esiste un collegamento tra le nuove classi e quelle precedenti.

Le nuove etichette energetiche spiegate in breve

(Cliccare sui punti gialli per una definizione più approfondita dei vari argomenti )

Produttore

Nome

... o descrizione del prodotto (ad es. EAN)

SCALA DELLE ETICHETTE ENERGETICHE IN VIGORE

etichette energetiche

Consumo di energia mostrato in kWh/1000h.

Codice QR

Si collega alle informazioni sul prodotto nel database EPREL.

Altre informazioni sulle nuove etichette energetiche 2021

L’Associazione Centrale Tedesca dell'Industria Elettrica ed Elettronica ZVEI ha pubblicato una esauriente brochure illustrata. Il testo spiega i motivi della riclassificazione, le tempistiche, gli obblighi dei produttori e dei rivenditori, i muovi requisiti per la progettazione ecologica riguardanti l’efficienza delle risorse e le stesse nuove etichette energetiche.

global.loading.alt_text
Aspetti, per favore...